fbpx

“Girgenti Acque SpA non si sottrae agli impegni assunti e continua a lavorare per ripristinare la piena funzionalità della condotta di adduzione che dal partitore Sconfitta giunge al serbatoio Safarello”. E’ quanto sottolinea una nota della società che prosegue confermando la propria consapevolezza che “nonostante i vari interventi già eseguiti, sarà necessario procedere con la sostituzione di una buona parte della condotta.” Alla stessa considerazione era giunto anche il Comune, ancor prima che la gestione del servizio idrico passasse a Girgenti Acque. La sostituzione di buona parte della condotta è prevista nel piano di realizzazione delle opere di Girgenti Acque SpA. Il piano di realizzazione delle opere e la relativa struttura tariffaria consentono la realizzazione degli investimenti ma, come è noto, necessitano della preventiva approvazione da parte dell’assemblea dell’Ato idrico la quale, per ben 4 volte, è andata deserta. Nel caso specifico, Girgenti Acque SpA, da diverso tempo, ha sottoposto la condotta a saggi di ricerca mirati a verificare lo stato della condotta e ha effettuato numerosi interventi di manutenzione ordinaria per rendere possibile l’utilizzo, anche provvisoriamente, della bretella Sconfitta al fine di sopperire, in casi di emergenza, all’approvvigionamento idrico di punti sensibili (ospedale, vigili del fuoco, ecc…) I risultati, però, non fanno ben sperare poiché si continua a registrare la presenza di perdite e le stesse tubazioni versano in pessime condizioni. Per questo motivo, nei prossimi giorni, Girgenti Acque SpA, insieme con la struttura tecnica dell’Ato idrico, deciderà sul da farsi.