“Guerra” ai B&B irregolari

Non solo scoprire gli abusivi ma anche , di cosenguenza, gli evasori. I poliziotti dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura, da qualche settimana ormai, stanno controllando i B&B di Agrigento. E hanno scoperto che uno sue due è abusivo. Su una cinquantina di B&B controllati finora ben 25 sono risultati non in regola. In questura si è tenuto un tavolo di coordinamento sui b&b, presente tra gli altri, anche la Guardia di finanza e l’Agenzia delle Entrate: verranno trasmessi a loro tutti gli incartamenti dei poliziotti delle “Volanti”. Il dilagante fenomeno delle strutture ricettive non autorizzate, di fatto, arreca un danno all’erario in termini di evasione fiscale, oltre che limitare l’attività investigativa dal momento che chiunque potrebbe trovare ospitalità nell strutture senza doversi necessariamente registrare, eludendo in tal modo i controlli di polizia anche in materia di antiterrorismo. Le strutture ricettive: hotel o B&B devono comunicare obbligatoriamente alla Questura le schede (nominativi e generalità) delle persone alloggiate. Lo stabilisce la normativa.  Ad Agrigento ci sono, parecchi B&B che o non sono registrati sul portale della Questura oppure, pur essendo registrati, non comunicano.