fbpx

Una casalinga licatese di 29 anni è comparsa in Tribunale per vedersi processare dall’accusa di guida in stato di ebbrezza. La donna è finita davanti al giudica monocratico Rossella Ferraro. La vicenda risale all’agosto del 2009 quando i carabinieri in servizio di controllo sul territorio lungo la via Palma, fermarono la Fiat Bravo condotta dalla donna. Sottoposto all’etilometro, l’esito degl test risultò che la donna aveva un tasso superiore al minimo consentito. Alla donna è stata pure ritirata la patente di guida.