fbpx

“Quattro nuove droghe sintetiche al mese sul mercato mondiale vendute legalmente ma in concreto illegali. Un vero e proprio boom incontrollato di negozi on-line che propongono droghe sintetiche a prezzi stracciati. Un traffico illecito sempre più in mano alla criminalità organizzata. Sono questi gli elementi chiave del fenomeno tossicodipendenza 2010 che occorre contrastare con maggiore cooperazione tra Unione Europea e Paesi terzi”.
E’quanto afferma l’europarlamentare e Vice Presidente della Commissione Libertà civili e Giustizia del Parlamento Europeo, Salvatore Iacolino in visita a Lisbona per partecipare, in qualità di referente per il Partito Popolare Europeo, al gruppo di lavoro dell’Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze che dovrà definire le azioni da effettuare nell’ultimo triennio del Piano europeo 2005-2012.
“Se le ultime statistiche (ad esempio in Italia), – continua Iacolino – certificano le riduzioni del consumo di alcune droghe (cocaina ed eroina), si registra di contro l’aumento del consumo dell’alcol, soprattutto fra i giovani”.