Il  Comune di Agrigento a rischio dissesto economico finanziario

Evitare il dissesto economico-finanziario del Comune di Agrigento. Questo il risultato dell’operazione verità sui conti del Comune condotta in questi tre mesi dalla nuova amministrazione comunale. Un percorso avviato  dal responsabile degli uffici finanziari del Comune,  dal Sindaco di Agrigento Lillo Firetto, dall’assessore al bilancio Giovanni Amico e da Salvatore Muratore, esperto contabile, in servizio al Libero Consorzio,  che gratuitamente sta collaborando alla stesura del quadro finanziario dell’ente, proponendo anche le possibili soluzioni. Alle  13,30 è stato approvato il conto consuntivo. Illustrata oggi in conferenza stampa la situazione economica finanziaria in cui versa il comune di Agrigento. (Intervista a Lillo Firetto) Sostanzialmente la principale difficoltà   del comune di Agrigento è legata  alla debole  capacità di incasso, le soluzioni possibili sono la riqualificazione e la riduzione delle spese, e la riscossione dei crediti. Ad illustrarle l’assessore al bilancio Giovanni Amico. (intervista a Giovanni Amico) I crediti maggiori sono legati alla riscossione della Tarsu e dell’Ici. Da chiarire alle prossime assemblee all’Ato Gesa l’entità delle enormi somme da riscuotere, consorzio che peraltro è in liquidazione e in concordato preventivo con l’AIPA, la società che si occupa dei  servizi di accertamento e riscossione dei tributi locali. Si avvieranno azioni legale nei confronti di Riscossione Sicilia per delle cartelle non riscosse di circa 10 milioni di euro.  Da questo momento obiettivo del Sindaco Firetto, dell’assessore Amico e dei responsabili degli uffici finanziari, è giungere ad un bilancio previsionale che eviti il dissesto economico-finanziario del Comune di Agrigento e per il quale adesso conoscono la reale situazione in cui versa.

2 commenti su “Il  Comune di Agrigento a rischio dissesto economico finanziario

I commenti sono chiusi.