Il comune di Agrigento chiede un prestito per pagare i debiti

La giunta Firetto avrebbe trovato il modo, il sistema per pagare i numerosi debiti del comune di Agrigento, le cui casse sono semivuote ed e’ sempre piu’ reale il rischio dissesto finanziario.  Il sindaco e l’assessore alle Finanza, Giovanni Amico,  hanno deciso di ottenere un prestito dalla Cassa depositi e prestiti. Si tratta di un mutuo per il pagamento dei debiti contratti fino al 31 dicembre 2014. Firetto e Amico, in una nota congiunta, affermano : “Ciò consentirà di estinguere debiti, quindi pagare le fatture relative agli anni antecedenti il 2015. Si produrranno effetti benefici indotti sul tessuto produttivo attualmente a credito nei confronti dell’Ente, evitando possibili azioni giudiziarie per recupero del credito. I debiti ammontano a circa 3 milioni e 500 mila euro. E abbiamo chiesto un anticipo con scadenza al 31 maggio 2045. Non si tratta, dunque, di un incremento del livello dell’indebitamento dell’ente, ma più propriamente di una operazione di copertura di debiti certi di natura gestionale a breve termine con l’accensione di un debito finanziario a lungo termine” – concludono Firetto e Amico.