Cronaca Palma di Montechiaro

Il “giallo” di Palma, l’autopsia conferma: l’anziano è stato ucciso

Le ipotesi sono state confermate. Michelangelo Marchese – il pensionato ottantanovenne che lunedì scorso è stato trovato morto, con mani e piedi legati, all’interno della sua abitazione – è stato ucciso. L’autopsia è stata effettuata ieri, all’obitorio del “San Giovanni di Dio”, dal medico legale incaricato dalla Procura della Repubblica di Agrigento. I risultati dell’esame autoptico verranno depositati, in Procura, nelle prossime settimane. Un primo dato è arrivato: quello , appunto , l’anziano è stato ucciso all’interno della residenza di via Pietro Attardo, nel centro storico di Palma di Montechiaro. Dall’esame dovrebbe anche emergere come è stato ucciso l’89enne e quando. Ma c’è il massimo riserbo. Dell’inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Chiara Bisso e dal procuratore capo Luigi Patronaggio, si stanno occupando i carabinieri del reparto Operativo di Agrigento e quelli della compagnia di Licata. Pare che, al momento, non vi siano sospettati. Ma non ci sono – neanche a tal riguardo – conferme ufficiali.