fbpx

Il governo siciliano di Raffaele Lombardo probabilmente si appresterà ad effettuare l’ennesimo cambio di assetto, questa volta a spese di Futuro e Libertà. I rumors di questi ultimi giorni vedono infatti il governo autonomista siciliano guidato dal leader del Mpa, Raffaele Lombardo, avere qualche “mal di pancia” nei confronti degli alleati del partito del Presidente della Camera, Gianfranco Fini, soprattutto dopo le tensioni create in quest’ultimo periodo nei governi provinciali e comunali dell’isola proprio a causa degli attacchi che Fli ha attuato nei confronti delle amministrazioni guidate da esponenti del Movimento per le Autonomie. Uno dei casi più eclatanti è la Provincia di Agrigento, dove il Presidente Eugenio D’Orsi si troverà ad affrontare una possibile mozione di sfiducia presentata in Consiglio da parte degli esponenti del Pdl e con il possibile avallo degli uomini di Fli.
Una situazione che sicuramente avrà delle ripercussioni a livello regionale
.