fbpx

Dopo 15 anni il Papa ritorna in Sicilia, nel 1995, proprio a Palermo, Giovanni Paolo II chiuse il terzo convegno delle Chiese d’Italia, due anni prima, nel maggio del 1993, fu in visita ad Agrigento dove scagliò un forte anatema contro la mafia. L’ultima volta di Joseph Ratzinger a Palermo porta, invece, la data del 14 marzo del 2000. In quell’occasione, l’allora cardinale prefetto della congregazione per la dottrina della fede, su invito della facoltà teologica di Sicilia, accettò di concedere una mattinata agli studenti di teologia per rispondere alle loro domande. Oggi a Palermo, sono giunti centinaia di migliaia di pellegrini, dall’arcidiocesi di Agrigento ben otto mila fedeli sono presenti alla prima visita “da Papa” in Sicilia di Benedetto XVI. Circa 80 i pullman organizzati nei 43 comuni della provincia di Agrigento, mentre altri hanno deciso di raggiungere il capoluogo siciliano con mezzi propri. Per agevolare la mobilità dei fedeli, Trenitalia ha anche potenziato il servizio ferroviario Agrigento-Palermo. Insieme ai fedeli agrigentini , a Palermo, anche l’arcivescovo, mons. Francesco Montenegro, il quale guarda alla visita del Papa con speranza per rinsaldare la fede ma anche affinche’ generi nuovi entusiasmi, indichi la strada da seguire ai giovani, alle famiglie e a chi ha responsabilita’ di Governo. Qualche disagio, oggi, potrebbero averlo i fedeli agrigentini che non sono presenti a Palermo , perchè con la mobilitazione di parroci verso Palermo, qualche celebrazione eucaristica potrebbe saltare. I presbiteri assicurano che i fedeli non saranno lasciati senza la Santa messa domenicale garantendone almeno una. Il programma ufficiale della vista di Benedetto XVI prevede che alle 8.15 il Santo Padre partirà dall’aeroporto di Ciampino e atterrerà un’ora dopo all’aeroporto “Falcone Borsellino”. Alle 10 ci sarà il saluto della cittadinanza al Foro Italico. Alle 10.30 il Papa presiederà la Messa, sempre al Foro italico; a seguire la recita dell’Angelus. Benedetto XVI pranzerà poi con i vescovi siciliani nel Palazzo arcivescovile. Nel pomeriggio alle 17, il Papa incontra i sacerdoti, i religiosi, le religiose e i seminaristi nella cattedrale della città. Alle 18, invece, ci sarà l’incontro con i giovani in Piazza Politeama. La partenza da Palermo è prevista per le 19.15 e l’arrivo all’aeroporto di Ciampino alle 20.45.
Dall’arcidiocesi di Agrigento ben otto mila fedeli saranno presenti alla visita in Sicilia di Benedetto XVI. Circa 80 i pullman organizzati nei 43 comuni della provincia di Agrigento, mentre altri hanno deciso di raggiungere il capoluogo siciliano con mezzi propri. Per agevolare la mobilità dei fedeli, Trenitalia ha anche potenziato il servizio ferroviario Agrigento-Palermo. Insieme ai fedeli agrigentini , a Palermo, anche l’arcivescovo, mons. Francesco Montenegro, il quale guarda alla visita del Papa con speranza per rinsaldare la fede ma anche affinche’ generi nuovi entusiasmi, indichi la strada da seguire ai giovani, alle famiglie e a chi ha responsabilita’ di Governo.