Abusivismo Elezioni Elezioni amministrative Licata Politica Televisione

Il sindaco anti – abusivismo Angelo Cambiano si ricandida mac’è chi lo vorrebbe a Palazzo d’Orleans

Per l’ex sindaco di Licata, Angelo Cambiano, la sfiducia sarà stato un boccone amaro troppo duro da digerire, contrariamente a quanto dichiarato a caldo, subito dopo la decisione del consiglio comunale di chiudere anticipatamente la legislatura, il sindaco anti – abusivismo, reo di aver fatto applicare la legge rispettando le sentenze ci ripensa e rilancia la sua candidatura alla guida della città del Faro. Non vuole darla vinta alla vecchia classe politica, ha risposto così Cambiano alla domanda del giornalista David Parenzo di La7 che durante la trasmissione “In Onda” ha chiesto al giovane ex sindaco se lo stesso si ricandiderà. Cambiano che si è sentito abbandonato dai partiti confluiti a Licata in liste civiche, tra questi ricordiamo Alternativa Popolare e MpA, alle prossime elezioni amministrative, potrebbe riproporsi alla città. La lista che lo sosterrebbe c’è gia’ e si chiama “I contenuti” a questa ovviamente potrebbero poi aggregarsi altre forze politiche quali ad esempio il PD che lo scorso 9 agosto non ha votato la sfiducia. C’è chi però in questi giorni, rilancia il nome dell’ingegnere licatese anche per un altro importante appuntamento elettorale, ovvero quello del prossimo 5 novembre quando sull’Isola si voterà per le regionali. La storia del sindaco sfiduciato per aver fatto rispettare la Legge, ha dato forza all’immagine di un amministratore senza macchie e in molti adesso, lo indicherebbero quale candidato ideale per la guida del governo regionale. Palazzo d’Orleans o Palazzo di Città per Angelo Cambiano? Solo il tempo darà una risposta.