fbpx

Proprio martedì scorso, uno dei residenti al civico 29 del viale della Vittoria di Agrigento, fuori dalle proprie abitazioni a seguito del crollo che ha interessato il palazzo adiacente , in stile liberty, di piazza Cavour, aveva rivolto un appello, attraverso uan chiamata alla nostra redazione, per chiedere di poter rientrare nelle case. “ Sono stati effettuati controlli, verifiche e i lavori sono terminati- aveva riferito l’agrigentino- perchè non si procedere a dissequestrare e permette il rientro nelle nostre abitazioni?” L’intera area era stata posta sotto sequestro dalla Procura dopo il primo crollo del 18 settembre scorso. Adesso arriva una buona notizia e non solo per i residenti: il viale torna ad essere fruibile in tutta la sua lunghezza. La Procura della Repubblica di Agrigento ha ridimensionato l’area del viale della Vittoria posta sotto sequestro preventivo ed interessata ad episodi di crollo della palazzina liberty al civico 51, disponendo la riapertura di via Emanuele Orlando con possibilità di rientro dei residenti nelle palazzine limitrofe e riaprendo il traffico al viale della Vittoria, sia veicolare che pedonale con la sola limitazione alla zona di sosta nord della carreggiata. Il provvedimento, firmato dal sostituto procuratore Antonella Pandolfi prende atto della rimozione dei ponteggi lato sud ed ovest del fabbricato interessato ai crolli che rappresentavano un pericolo per la pubblica incolumità. A seguito dell’emanazione del Decreto di dissequestro da parte della Procura della Repubblica di Agrigento, il Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ha emanato l’Ordinanza che revoca i provvedimenti restrittivi e di sgombero assunti nel mese di Settembre. Si attende ora che si possa procedere con l’integrale rimozione dei calcinacci ancora presenti sulla piazza Cavour assicurando così la piena fruibilità dell’intera area.