In arrivo finanziamenti per i comuni sotto i 20mila abitanti

2 milioni e 300 mila euro: sono i fondi stanziati per la sola Provincia di Agrigento dal governo nazionale. Le risorse, inserite nella legge di bilancio del 2019 e assegnate nel decreto ministeriale emanato ieri, serviranno a riattivare la micro edilizia e mettere in sicurezza scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale dei piccoli centri con meno di 20 mila abitanti.  A darne comunicazione è stato il deputato agrigentino del movimento 5 stelle, Michele Sodano che afferma: “Vigileremo attentamente, comune per comune, affinché le somme vengano spese e utilizzate nel migliore dei modi, producendo effetti concreti per gli abitanti dei centri interessati”. Le risorse, stanziate in base al numero di abitanti, verranno erogate per il 50% all’avvio dei lavori e per il restante 50% dopo l’invio del certificato di collaudo: un meccanismo di controllo che permetterà di garantire sicurezza, serietà e regolarità degli interventi per la riqualificazione urbana. Ecco la lista completa dei comuni beneficiari: 40 MILA EURO ai comuni fino a 2000 abitanti, Comitini , Joppolo Giancaxio , Calamonaci , Villafranca Sicula , Sant’Angelo Muxaro e Lucca Sicula . 50 MILA EURO (comuni da 2000 a 5000 abitanti) andranno a Camastra , Montallegro , Santa Elisabetta , Burgio , Castrofilippo , Montevago , San Biagio Platani , Bivona , Caltabellotta , Cattolica Eraclea , Realmonte , Siculiana , Alessandria della Rocca , Cianciana , Santo Stefano Quisquina. 70 MILA EURO (comuni da 5000 a 10000 abitanti) a Grotte , Sambuca di Sicilia , Lampedusa e Linosa , Cammarata , Santa Margherita di Belice , San Giovanni Gemini , Naro , Casteltermini , Campobello di Licata , Racalmuto e Aragona . 100 MILA EURO (comuni da 10.000 a 20.000 abitanti) a Ravanusa , Menfi , Raffadali , Porto Empedocle e Ribera.