fbpx

Dopo l’attivazione delle telecamere di videosorveglianza in Piazza Marconi, Piazza Cavour e Piazzale Aster, in primavera anche la Atenea sarà più sicura. Si tratta per la verità di un sistema di videosorveglianza che verrà introdotto con l’obiettivo di selezionare i veicoli autorizzati e quelli che invece non hanno diritto a transitare nella stessa via e per i quali saranno emesse delle contravvenzioni per violazione del divieto di transito.

Nello specifico, ci sarà una telecamera collegata ad un computer il cui software sarà in grado di selezionare le targhe autorizzate che, saranno preventivamente caricate, mentre i rimanenti veicoli che transiteranno in via Atenea, saranno contravvenzionati. Dal momento in cui le telecamere

saranno attive, il sistema sanzionatorio non agirà da subito nei confronti dei trasgressori. Si concederanno infatti trenta giorni alla gente per adeguarsi alla presenza del nuovo sistema di controllo. Ciò non esclude che le infrazioni potranno essere sanzionate dalla pattuglia presente sul posto. La presenza delle telecamere, consentirà anche di vigilare sull’area prevenendo la commissione di reati.

Ieri mattina è stata espletata la gara d’appalto per la forniotura sia della telecamera che del sistema informatico di supporto. Su sei ditte presenti, ad aggiudicarsi i lavori, un’impresa di Catania che su una base d’asta di 32mila euro, si è aggiudicata la fornitura con poco meno di 19 mila euro più iva. Si aspetta adesso di risolvere le procedure burocratiche di rito per rendere definitiva l’aggiudicazione e prima dell’estate le telecamere saranno attive.