fbpx

Il Tribunale del Riesame di Palermo deciderà nelle prossime ore se disporre o meno l’arresto del ristoratore di Cattolica Eraclea, Andrea Amoddeo, 46 anni, imputato nell’inchiesta antimafia denominata “Minoa”. La Cassazione accogliendo il ricorso del procuratore aggiunto della Dda Vittorio Teresi e del sostituto Fernando Asaro, ha annullato con rinvio la prima decisione del Riesame che lo aveva scarcerato. Mercoledì prossimo è in programma l’udienza preliminare con altri sette imputati oltre allo stesso Amoddeo, considerati affiliati alla famiglia mafiosa di Cattolica Eraclea. Sono Francesco Manno, 46 anni, Paolo Miccichè, 36 anni, Giuseppe Terrasi, 38 anni, Domenico Terrasi, 68 anni,tutti di Cattolica Eraclea, Damiano Marrella, 59 anni, di Montallegro e Marco Vinti, 38 anni, di Ribera.