fbpx


Al secondo anno della riforma Gelmini il Partito democratico di Agrigento ha voluto fare oggi il punto sulla situazione della scuola italiana, con un occhio attento al contesto agrigentino.

E lo ha fatto elencando le conseguenze in termini di tagli che nella nostra provincia arrivano a quota 1.200 posti di lavoro.

Il PD propone così di procedere alla stabilizzazione dei 150.000 precari, già prevista nel piano triennale dell’ultima finanziaria del governo Prodi.

Presenti all’incontro, oltre alla deputazione regionale e nazionale del Pd agrigentino, anche gli onorevoli Alessandra Siracusa e Tonino Russo entrambi membri della Commissione Parlamentare Cultura e Istruzione della Camera dei Deputati.