“Induce ragazzina a masturbarsi e mandargli le foto su whatsapp”, 21enne patteggia

Un anno di reclusione per l’accusa di avere indotto una ragazzina di dodici anni a praticare autoerotismo e poi fotografarsi e inviargli gli screenshot sullo smartphone. Il diciannovenne Salvatore Galante di Porto Empedocle, imputato di atti sessuali con minorenne, patteggia la pena ed evita un vero e proprio processo. La pena è stata applicata, su richiesta del difensore Davide Casà e con l’accordo del pm Salvatore Vella, dal gup Stefano Zammuto.