INPS. Maxi multa alla Regione Sicilia per contributi non versati

Spesso abbiamo sentito di imprenditori che non versano i contributi previdenziali ai propri dipendenti, ma quando l’evasione viene attuata dalla pubblica amministrazione, la cosa inizia a farsi più rara.

E’ il caso scoperto dall’INPS in Sicilia, secondo l’Istituto infatti, la Regione Sicilia, per gli anni 2014 e 2015, non avrebbe versato i contributi a 36 lavoratori precari del settore Ambiente.

Per questo motivo, l’INPS ha già notificato al competente dipartimento regionale, un verbale di circa 570 mila euro, di cui circa 200 mila euro di sanzioni e 10 mila di interessi.

Il dirigente di settore, dopo aver preso visione del verbale, avrebbe già firmato il decreto con il quale, si impegneranno le somme necessarie al pagamento.

Oltre al danno anche la beffa con i lavoratori per i quali non erano stati versati i contributi che intanto sono stati licenziati e i 570 mila euro adesso che dovranno sborsare i contribuenti siciliani che tanto ormai, sono abituati ad accollarsi le spese prodotte dagli errori dei burocrati e dalla classe politica.

[kkstarratings][wp-rss-aggregator]