fbpx


L’aula consiliare del Comune di Sciacca è stata intitolata ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la proposta di delibera che estende anche al giudice ucciso il 19 luglio del 1992 il nome dell’aula, intitolata poche settimane prima al giudice Falcone, morto in seguito alla strage di Capaci. Il 30 luglio sarà in città una delle figlie di Borsellino, che presenzierà alla scopertura di una targa posta all’ingresso della stessa aula consiliare.
“Falcone e Borsellino hanno rappresentato – si legge nella delibera – molto di più del loro titolo e del loro ruolo, per le generazioni di ieri, di oggi e di domani, l’essenza e la dignità di questa terra”.