Investito e lasciato sul selciato, 37enne finisce in ospedale: è “caccia” all’auto pirata

Uno dei migranti – un trentasettenne – che era sbarcato , martedì, in contrada Foce, nella notte fra martedì ed ieri, verosimilmente mentre cercava di arrivare ad Agrigento, è stato investito, lungo la statale 115, in territorio di Realmonte, da un’autovettura. Una macchina che non s’è fermata a prestare i necessari soccorsi. Il giovane tunisino – dopo che qualcuno lo ha notato sul selciato – è stato trasportato, con un’autoambulanza del 118, al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento dove i medici gli hanno riscontrato diversi traumi e fratture. Non dovrebbe essere in pericolo di vita. Dall’ospedale è stata avvisata la polizia di Stato ed a contrada Consolida si sono portati i poliziotti della sezione “Volanti”. L’ufficio Immigrazione della Questura si sta, adesso, occupando della ricostruzione dell’accaduto.