Isola dei conigli: la più bella sei tu!


La spiaggia dell’Isola dei Conigli di Lampedusa si conferma regina delle spiagge d’Italia, seguita da Tropea (in salita dal nono posto) e da La Pelosa a Stintino (l’anno scorso quinta). L’Isola dei Conigli è anche al settimo posto in Europa. La spiaggia non è la priva volta che si assume il titolo  , nel 2015, ad esempio, è stata la più bella del mondo. Riconoscimenti meritati: una autentica meraviglia, in uno scenario da sogno, immersa in un’atmosfera incantata, con una incredibile fauna marina e un’acqua la cui limpidezza e le cui sfumature azzurre attraggono visitatori e turisti da ogni parte del mondo. Il riconoscimento riempie di orgoglio Legambiente Sicilia che  gestisce  la riserva naturale della spiaggia.   “Il modello da noi realizzato è vincente e riconosciuto a livello nazionale- scrive l’associazione ambientalista che spiega: “nel 1995, all’atto di insediamento di Legambiente, l’area era oggetto di ogni sorta di abuso, le macchine arrivavano sin sulla spiaggia,  i chioschi abusivi costituivano uno sfregio per ambiente  e legalità, i fenomeni di dissesto idrogeologico stavano portando alla distruzione del sito. “Il riconoscimento ottenuto, che si aggiunge a quelli degli anni precedenti, è legato alla qualità delle azioni portate avanti in questi anni – dichiara Angelo Dimarca, Coordinatore regionale delle riserve di Legambiente e direttore della riserva di Lampedusa – dagli interventi di  rinaturalizzazione ai progetti di conservazione delle specie minacciate, dalla realizzazione dei sentieri alla regolamentazione dell’accesso oggi esclusivamente pedonale”. Per Legambiente il riconoscimento “dovrebbe costituire monito e stimolo per la Regione e soprattutto per il nuovo Governo Regionale a rafforzare e rilanciare la politica delle riserve naturali che oggi versano in una gravissima condizione di precarietà e crisi a causa dei tagli operati sul bilancio regionale e della mancanza di idonei strumenti di intervento”.