Casteltermini Cronaca Giustizia Politica

La Cassazione accoglie il ricorso di Gioacchino Nicastro. Pellitteri non ha alcun diritto ad insediarsi alla carica di sindaco

La Cassazione accoglie il ricorso di Gioacchino Nicastro.” Filippo Pellitteri non ha alcun diritto ad insediarsi alla carica di sindaco e dovranno, pertanto, svolgersi nuove elezione.” Filippo Pellitteri, candidato del Movimento 5 Stelle alla carica di sindaco di Casteltermini, non eletto alle scorse Amministrative, ha proposto un ricorso giurisdizionale per ineleggibilità del sindaco eletto Gioacchino Nicastro. La Corte d’Appello di Palermo, in un primo momento, aveva dichiarato l’ineleggibilità di Gioacchino Nicastro, sostituendo nella carica di sindaco quest’ultimo con Pellitteri. Nicastro, assistito dagli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, ha proposto un ricorso davanti la Corte di Cassazione. Gli avvocati Rubino e Impiduglia hanno sostenuto che, nell’ambito della legislazione regionale, l’unica conseguenza della decadenza del sindaco è l’indizione di nuove elezioni, e che nelle more delle nuove elezioni deve essere nominato dall’Assessorato regionale competente un Commissario straordinario al posto del sindaco e della giunta decaduti. Tesi difensive accolte dalla corte d’appello e adesso anche dalla Cassazione. Per effetto della sentenza della Corte di Cassazione, il nuovo sindaco del Comune di Casteltermini verrà proclamato in esito alla prossime elezioni amministrative che si terranno il prossimo 4 e il 5 ottobre.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.