fbpx

Ancora una volta il Museo Archeologico Regionale di Agrigento offre una serata musicale,in cui per l’occasione è stata messa in scena una delle opere più belle del panorama lirico italiano “La mala Pasqua”,rappresentata in forma di concerto.

L’opera lirica di Stanislao Gastaldon, ,sconosciuta al grande pubblico, si ispirava alla novella di Giovanni Verga “Cavalleria rusticana” e dopo essere stata rappresentata solo una volta nel 1890 cadde subito nel dimenticatoio.

Lo spartito recuperato,rivalutato e messo in scena ,dal Maestro Onofrio Gallia, rappresenta non solo un iniziativa dal grande valore artistico- culturale ma è stato anche un modo per riportare alla luce un opera da anni dimenticata.