La Polizia di Stato sequestra impianto di demolizione e area per inquinamento ambientale

La Polizia Ferroviaria di Agrigento, unitamente a personale dell’ARPA e del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, ha sequestrato un impianto di demolizioni ubicato nella zona ASI Comune di Favara per un totale di 5.000 mq. “Dai controlli effettuati- fanno sapere dalla questura di Agriento- è stato riscontrato il mancato rispetto delle norme previste sulla miscelazione di categorie diverse di rifiuti pericolosi e non, comportando un inquinamento ambientale. Inoltre è stata riscontrata una gestione illecita delle aree esterne ed un mancato rispetto delle autorizzazioni. L’impianto e la sua gestione non risultavano assolutamente conformi ai decreti autorizzativi; le aree attigue ed esterne, non di proprietà della Ditta, venivano utilizzate in difformità a quanto autorizzato. Le stesse risultavano completamente occupate da uno svariato numero di automezzi, rimorchi e autovetture, cassoni contenti rifiuti inerenti l’attività di autodemolizione nonché cumuli di rifiuto riconducibili a ferro da demolizione di costruzione e materiale di risulta. Verificata anche l’assenza totale di sicurezza per i lavoratori, privi di qualsiasi mezzo di protezione.”