La Sagra si presenta alla città

La Sagra del Mandorlo in Fiore di Agrigento si presenta alla città. Questa mattina, all’ex Collegio dei Filippini, gli organizzatori hanno illustrato il programma dettagliato della 71esima edizione. Tantissime le novità della Sagra 2016, che è impossibile perfino elencarle in un servizio giornalistico di un paio di minuti. Quantità e qualità, un mese di iniziative, soprattutto nei week end, per tutti i gusti e per tutte le età, sono i punti di forza dell’evento folclorico targato Lillo Firetto. In Piazza Vittorio Emanuele e’ in fase di montaggio il nuovo PalaMandorlo, che potrà contenere circa 600 posti a sedere. La struttura ospiterà tante iniziative, anche collaterali alla Sagra del Mandorlo in Fiore.  Come da sempre, anche quest’anno, il vero punto di forza, l’attrazione principale della Sagra del Mandorlo in Fiore, e’ il Festival Internazionale del Folclore, giunto alla 61esima edizione. I gruppi partecipanti sono: Brasile, Colombia, Grecia, Messico, Polonia, Romania, Slovacchia, Spagna, Tailandia e Turchia. Saranno loro a contendersi il tempio d’oro in miniatura Castore e Polluce, che sarà assegnato al miglior gruppo della 71esima Sagra del Mandorlo, al termine dello spettacolo conclusivo dinanzi il tempio della Concordia, domenica 13 marzo. Sfileranno e si esibiranno, fuori concorso, la banda della Spagna e il gruppo Dervisci della Turchia. Il Direttore artistico del festival internazionale del Folclore, e’ l’attore e autore teatrale, Francesco Bellomo.

3 commenti su “La Sagra si presenta alla città

I commenti sono chiusi.