fbpx

Fa credere di essere  un agente antifrode di Poste italiane e, telefonicamente, avvisa un cinquantaduenne, di Calamonaci, della prossima scadenza della sua PostePay, e che per rinnovarla, vi era la necessità di procedere a dei versamenti su di una carta prepagata. L’uomo, un operaio, su indicazione del falso agente, verificando che effettivamente la sua carta era in scadenza, ha effettuato i versamenti richiesti, e in poco tempo sono spariti dal suo conto circa 7 mila euro. Solo dopo qualche giorno, l’uomo ha realizzato che era stato vittima di una truffa e si é rivolto ai carabinieri. I militari della stazione di Calamonaci, coordinati dal comando compagnia di Sciacca, hanno avviato le indagini e hanno individuato i presunti autori. Si tratta di due soggetti di 47 e 33 anni, residenti nel Napoletano. Sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Sciacca, per le ipotesi di reato di truffa aggravata e frode informatica.