Agrigento Attualità Cronaca Politica Provincia Ultime news

Lampedusa.Dopo la denuncia del USB il Viminale chiude temporaneamente l’hotspot.

Lampedusa.Dopo la denuncia del USB il Viminale chiude temporaneamente l’hotspot.
Rate this post

Condizioni igieniche pessime e carenze strutturali influenzate anche dai recenti incendi appiccati dai migranti, sono queste in sintesi le motivazioni che hanno indotto il ministero dell’Interno a chiudere temporaneamente l’hotspot di Lampedusa. “Progressivo e veloce svuotamento – dicono dal Viminale – per consentire i lavori di ristrutturazione. La decisione è giunta nel corso di un incontro al ministero tra il Capo Dipartimento per le Libertà civili e l’immigrazione, il Direttore Centrale dell’immigrazione e della Polizia delle frontiere del Dipartimento di Pubblica Sicurezza ed il Sindaco di Lampedusa.
 Nel corso del colloquio è stata analizzata la situazione del Centro di Lampedusa, anche alla luce del recente incendio doloso che ha reso inagibile una ulteriore sezione della struttura, il padiglione A2, già compromessa da analoghi precedenti episodi. A conclusione dell’incontro, si è convenuto di procedere al progressivo e veloce svuotamento della struttura con chiusura temporanea della stessa, per consentire l’esecuzione dei lavori di ristrutturazione, a partire da quelli già programmati, riguardanti la recinzione, i locali mensa e la videosorveglianza. 

A documentare lo stato di degrado in cui versa la struttura di accoglienza erano stati  tre vigili del fuoco in servizio nel centro di identificazione di Lampedusa che è stato isolato perché danneggiato dalle fiamme.  Costantino Saporito, rappresentante Usb dei Vigili del Fuoco, ha potuto constatare personalmente la situazione di forte degrado in cui versano i locali. (int. Su degrado)

Saporito denuncia anche le condizioni di disagio lavorativo dei tre membri della squadra dei Vigili del Fuoco in servizio presso l’hotspot, personale che oltre a fronteggiare le emergenze strutturali del proprio presidio devono anche subire pesanti ritardi nelle retribuzioni derivanti dagli estenuanti turni di servizio.