fbpx

Il capitano di un’imbarcazione da pesca tunisina è stato soccorso la  scorsa notte dalla motovedetta Cp 301 della Guardia costiera lampedusana.  Il marittimo al momento dell’incidente si trovava  a bordo del peschereccio che era a circa 16 miglia a sud di Lampedusa. Durante le fasi di pesca l’uomo si è punto accidentalmente con la spina di un pesce,  a seguito di ciò ha perso completamente i sensi, tanto che quando sono arrivati i soccorsi, con a bordo il medico del Cisom, si è persino temuto che le cose per l’uomo potessero mettersi per il peggio. Per questo gli uomini della Guardia costiera, coordinati dal comandante, Antonio Morana hanno trasferito rapidamente  il ferito sull’isola, dove ad attenderlo sul molo c’era l’ambulanza che lo ha trasferito al pronto soccorso dove l’uomo è stato curato. Nei giorni scorsi invece, a causa della  puntura di un insetto,   gli uomini della Guardia costiera hanno prestato  soccorso ad una donna che si trovava all’interno dell’area marita protetta, Isole Pelagie; la vittima, al momento del soccorso era in stato di shock anafilattico, anche lei è stata curata a Lampedusa.