fbpx

Si è consluso con il fermo, l’inseguimento del peschereccio tunisino avvenuto qualche ora fa largo di Lampedusa. Parrebbe che il natante non si sia fermato all’alt intimatogli dal pattugliatore delle Fiamme gialle, ne sarebbe nato così un inseguimento durante il quale parrebbe inoltre che il peschereccio abbia tentato di speronare la motovedetta italiana. Sul posto sono giunti anche le motovedette della Guardia costiera. Al momento le motovedette italiane ed il peschereccio con a bordo 15 uomini di equipaggio stanno facendo ritorno verso il porto lampedusano. Non è escluso che la vicenda possa essere collegata allo sbarco di 13 migranti, tra i quali anche un bambino, avvenuto alle prime luci dell’alba a Lampedusa.