Cronaca Provincia

Lampedusa, torna l’emergenza sbarchi: centro di accoglienza al collasso

Sono giunte in mattinata al porto di Lampedusa le motovedette della Guardia Costiera impegnate la notte scorsa in operazioni di soccorso nel Canale di Sicilia. Complessivamente sono 260 le persone salvate in tre distinti interventi, dopo che ieri erano approdati sulle coste siciliane oltre 600 migranti. I primi ad arrivare, alle 5.30 di questa mattina, 109 persone – tutti uomini di presunta nazionalità eritrea – imbarcati su Nave Libra della Marina Militare e su una motovedetta della Guardia Costiera. Alle 7 sono approdati anche i 96 migranti soccorsi nella notte da una motovedetta della Guardia Costiera e da una della Guardia di Finanza mentre erano aggrappati a una gabbia per tonni trainata da un motopesca tunisino. Dieci minuti dopo sono giunti in porto anche i 55 migranti – tra i quali 8 donne e un minore – soccorsi prima dal peschereccio italiano “End” e successivamente trasbordati su una Motovedetta della Guardia Costiera. Tutti sono stati trasferiti al Centro di Accoglienza ddi Lamepdusa, dove attualmente si contano oltre 700 immigrati. Stamani 50 di loro sono stati imbarcati sul traghetto per Porto Empedocle per essere trasferiti in un’altra struttura.