fbpx

E’ dal gennaio 2009 che ci si prepara a vedere il volto di Piazzale Rosselli cambiare, grazie alla conclusione del nuovo terminal per autobus e alla realizzazione del parcheggio pluripiano. E mentre per la stazione degli autobus, i lavori dovrebbero essere ultimati a breve, con il posizionamento della struttura in metallo, per il completamento del parcheggio pluripiano, l’apertura del cantiere è prevista per il gennaio del 2011. L’impresa Sorce, già aggiudicatrice dei lavori, e al contempo soggetto promotore del project financing, assegnato, in seguito a licitazione privata, nell’aprile del 2009, sta espletando tutti gli atti propedeutici all’apertura del cantiere stesso.
“Abbiamo concluso tutte le procedure di competenza degli uffici comunali, dichiara l’Assessore ai lavori pubblici Renato Buscaglia, raggiunto telefonicamente; non ci sono impedimenti alcuni alla ripresa dei lavori, – conclude, – che saranno interamente gestiti dalla ditta, che ha in suo possesso anche le relazioni del Genio Civile e tutti i documenti idonei per procedere.”
Sette piani di parcheggio, dunque, di cui tre interrati, già realizzati con i primi due stralci negli anni ‘80, e quattro fuori terra, per una complessiva capienza di 546 posti auto, con ingresso da piazzale Rosselli, che certamente daranno un grande respiro alla Città dei Templi afflitta nelle sue vie centrali, dal caos da ricerca di parcheggio. E da progetto originario, è inserita anche l’ubicazione a pian terreno di alcuni esercizi commerciali di pubblica utilità, come biglietterie, caffetterie ed edicole. Nell’accordo che nello spazio di 400 metri non ci siano altri parcheggi, la convenzione tra l’impresa aggiudicatrice ed il Comune prevede, inoltre, che la prima curi anche la gestione del parcheggio pluripiano, per un periodo di 30 anni, trascorsi i quali tutto l’impianto passerà alla piena proprietà del Comune.
E a cambiare volto dovrebbe essere anche piazza Vittorio Emanuele, con la soppressione di quasi tutti i parcheggi attualmente esistenti. Ad eccezione, naturalmente, dei posti auto a servizio della Questura e del Comando provinciale dei carabinieri. In luogo delle auto in sosta, aiuole e spazi verdi.