Lega Pro. Crisi Akragas: tagli al budget e si complica il discorso salvezza

Tranne che anche ad Agrigento non si verifichi un “miracolo” sportivo che trasformi l’Akragas da “brutto anatroccolo” ad uno splendido cigno, il viatico verso la retrocessione in serie D della squadra sembra segnato. Le speranze dei nuovi ingressi in società per risolvere la crisi, si sono vanificate, ad annunciare l’assenza di nuovi accordi è stato il presidente del consiglio di Amministrazione Silvio Alessi che dichiara: “Ho cercato di fare quanto nelle mie possibilità per risolvere positivamente le problematiche venutesi a creare dopo il disimpegno del presidente Marcello Giavarini dovute a motivazioni giustificate da me condivise. Avevo – aggiunge Alessi – più volte lanciato un grido d’allarme e detto chiaramente che da solo non sarei riuscito a portare a compimento l’attuale campionato. Ho più volte invitato chi ha a cuore le sorti di questa squadra – si legge ancora nella nota del presidente – a farsi avanti e mi riferisco all’imprenditoria locale, alla politica, ai tifosi, etc., perché eravamo di fronte ad un malato grave. In questo periodo – precisa Alessi – si è parlato tanto di diverse cordate interessate ad acquisire in toto, o in parte, le azioni societarie. Ad oggi – si legge ancora nella nota – constato con grande dispiacere che i miei accorati appelli sono rimasti senza esito e che nessuno, ribadisco nessuno, si è fatto avanti per, quanto meno, iniziare una seria trattativa”. Gli sviluppi immediati della crisi venutasi a creare, saranno le cessioni dei pezzi forti della squadra, ridurre al minimo gli ingaggi sarà l’imperativo della società che quindi dovrà proseguire il campionato con le forze disponibili. Ho già dato incarico all’Amministratore delegato, Peppino Tirri – dichiara Alessi – affinché si attivi immediatamente per ridurre al minimo il budget intervenendo sul mercato in uscita e sulla gestione amministrativa della società”. Comprensibile la delusione che in queste ore ombreggia sugli spalti dello Stadio Esseneto di Agrigento, il ritorno trai professionisti dell’Akragas aveva portato entusiasmo tra i supporter. Tifoseria che probabilmente si è sentita anche illusa dalle promesse dell’ex presidente Giavarini. Come dicono gli inglesi, show must go on, e quindi al tecnico Di Napoli, spetterà l’arduo compito di traghettare i bianco azzurri fino alla fine del campionato in corso, due sono i porti di approdo, o quello della permanenza in Lega Pro, la cui rotta però è decisamente complicata, oppure il molo della serie D.

 

[wp-rss-aggregator]