L’ex Provincia esce dal Cupa

Questo e’ uno dei tanti scontri verbali che hanno caratterizzato l’assemblea dei soci del consorzio universitario di Agrigento. I diverbi sullo stato di salute del Cupa, sui debiti, sul mancato finanziamento, e piu’ in generale sul futuro e la sopravvivenza dei corsi, hanno animato il dibattito, in presenza di tanti studenti e lavoratori preoccupati per le sorti del consorzio universitario. Polemiche e battibecchi, sui punti da trattare all’ordine del giorno, tra il commissario dell’ex provincia regionale, Roberto Barberi, socio di maggioranza del Cupa, il presidente della Camera di Commercio, Vittorio Messina e il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto.  Al termine dell’infuocata assemblea, verbalizzata dal notaio Silvio Scaglia, l’unica e sostanziale decisione presa dai presenti, ha riguardato la presa d’atto del recesso dell’ex Provincia dal Cupa, che passa la patata bollente al comune di Agrigento.

[kkstarratings][wp-rss-aggregator]