Attualità Economia

Libero Futuro: lettera aperta di Massimo Raso

Libero Futuro: lettera aperta di Massimo Raso
Rate this post

Legalità e sviluppo economico: a margine della presentazione dell’associazione Libero Futuro, la CGIL intervenuta alla manifestazione in Prefettura, ha scritto una lettera aperta al presidente della stessa associazione, Andrea Messina. “Convivenza civile e sviluppo economico – scrive Massimo Raso – vanno sostenuti ed incoraggiati, supportando la scelta di chi ha deciso, coraggiosamente, di liberarsi dal dominio mafioso”. “In un momento di forte crisi economica, etica e sociale, la sfida per la Legalità – aggiunge Massimo Raso – la lotta contro le mafie e l’impegno per il rispetto delle regole e dei diritti, può essere decisiva per uscire dall’empasse. “La CGIL – prosegue Massimo Raso – è impegnata a contrastare il lavoro nero, il capolarato ed il lavoro precario perché e convinta che l’illegalità si sconfigge puntando sulla qualità dello sviluppo e dei diritti, sul lavoro stabile, sicuro e con salari adeguati. Altro tema riguarda la sicurezza urbana e la prevenzione ed il contrasto alla criminalità diffusa e a tutte le forme di racket che organizzano e sostengono questo tipo di criminalità, con particolare riferimento alla lotta al pizzo. “La CGIL – per Massimo Raso – non può che essere vicina a quegli imprenditori che hanno scelto la strada della liberazione dal ricatto mafioso. Oggi Agrigento ha scritto una pagina importante della sua storia civile grazie alla nascita della Associazione Libero Futuro”, conclude Massimo Raso che augura un buon lavoro al Presidente Andrea Messina.

One Reply to “Libero Futuro: lettera aperta di Massimo Raso

Comments are closed.