fbpx

Il sindaco di Licata Angelo Graci chiederà al Gup del Tribunale di Agrigento di essere processato con il rito ordinario. L’annuncio arriva dall’avvocato Domenico Romano, legale di fiducia del primo cittadini licatese e dell’ex assessore comunale ai Servizi sociali Tiziana Zirafi. Oggi, dinanzi al Gup Stefano Zammuto riprenderà l’udienza preliminare scaturita dall’inchiesta per corruzione che vede imputati il sindaco Graci, l’ex assessore Zirafi, l’ex consigliere Riccobene e l’imprenditore Napolitano. Il Gup dovrà anche decidere sulla richiesta dalla Giunta comunale licatese di costituirsi, attraverso l’avvocato Grazia Zarbo, parte civile contro i quattro che sono accusati di corruzione e sono difesi dagli avvocati Domenico Romano, Luigi Ciotta, Antonio Gagliano e Silvio Miceli.