Licata. Forzano blocco dei Carabinieri, 4 arresti dopo un breve inseguimento.


Serata movimentata per i Carabinieri di Licata a causa di un inseguimento lungo la Statale 115 chiusosi poi con l’arresto di quattro persone. I militari, impegnati in diversi posti di blocco sul territorio di Licata, in via Gela hanno intimato l’alt ad una Fiat Stilo che però non si è fermata e nel forzare il blocco, avrebbe quasi investito uno dei militari presenti.  Tempestivo l’inseguimento dell’auto,  due gazzelle dei Carabinieri si sono subito piazzate alle spalle dei fuggitivi e dopo una corsa ad alta velocità, sono riuscite a bloccare  la Fiat Stilo. Giunti i rinforzi dalla Stazione di Licata, i militari dell’Arma hanno proceduto ad una prima identificazione dei soggetti, tutti residenti a Camastra  e ad una perquisizione all’interno dell’autovettura i militari hanno rinvenuto e sequestrato un coltello a serramanico e tre flaconi di metadone. I fuggitivi non hanno saputo spiegare il perché della loro pericolosa fuga. E così, per i quattro, tre uomini ed una donna, sono scattate le manette  devono rispondere di“Porto ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere e Resistenza a Pubblico Ufficiale”. Ai quattro sono stati concessi gli arresti domiciliari.