Carabinieri Cronaca Licata

Licata, rapinato e picchiato brutalmente in casa: arrestati i due aggressori

Picchiato e rapinato. Una notte da inbuco quella vissuta da un romeno nella sua abitazione di Licata. I carabinieri hanno rintracciato e arrestato i presunti rapinatori: due connazionali della vittima di 54 e 34 anni. I due avrebbero sfonfato la porta del connazionale  e una volta dentro l’abitazione avrebbero prima brutalmente picchiato l’uomo, poi portato via soldi, oggetti in oro e cellulari. Il rapinato, dolente e con il volto completamente tumefatto, è andato in caserma dai Carabinieri a cercare disperatamente aiuto. Sotto shock e confuso, ha ricevuto le prime cure e rassicurazioni ed è stato trasportato in osopedale. Dopo aver raccolto informezioni, i militari hanno stretto il cerchio sulla comunità romena dei paesi intorno a Licata: con il supporto dei comandanti di stazione di Naro e Campobello di Licata, sono riusciti in breve tempo a risalire ai nomi e ai cognomi esatti, iniziando una non facile caccia all’uomo durata per diverse ore. I due, entrambi braccianti agricoli e pregiudicati, sono risultati irreperibili e con vari domicili non rintracciabili. Dopo serrate ricerche, sono stati trovati a Naro e Campobello di Licata e , dopo l’arresto, sono stati rinchiuso nel carcere di Agrigento.