fbpx


Un bagnino della struttura ricettiva Villaggio Valoroso e un infermiere di Campobello di Licata, hanno evitato la morte di una turista romana di 32 anni. L’incidente si è verifivato nel tardo pomeriggio di ieri quando la donna, Sofia Armenante, siè tuffata a mare. Ad un tratto la turista è stata raggiunta da un pesce. La trentaduenne ha provato ad allontanarlo quando, afferrandolo, ha avvertito una forte scarica elettrica che le ha fatto perdere i sensi. Il bagnino si è subito buttato in mare riuscendo a portare la donna sulla battigia. L’infermiere ha poi effettuato un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca. La donna ha ripreso i sensi ed è stata subito trasportata al pronto soccorso dell’osopedale Vittorio Emanuele di Gela. Ora è fuori pericolo