L’incendio di balle di plastica, gli esami dell’Arpa: non c’è stato inquinamento

Continuano le indagini per comprendere la natura dell’incendio scoppiato venerdì scorso , alla zona industriale di Agrigento, nella sede della ditta Ekot, che si occupa di trattamento e smaltimento di rifiuti speciali ed industriali. Ad andare a fuoco sono state alcune balle di plastica piazzate dinnanzi i capannoni.

Hanno impiegato, complessivamente, 20 ore i vigili del fuoco per riuscire a spegnere l’incendio.Già nella notte fra venerdì e ieri, i carabinieri della stazione di Aragona hanno fatto intervenire l’Arpa che ha effettuato i propri rilievi tecnici. Si temeva, di fatto, che dal gigantesco rogo potesse essersi sprigionata – trattandosi di plastica – diossina. Sabato pomeriggio, però, è arrivata – dall’Arpa – la buona notizia: non c’è stato inquinamento. L’informazione scaturita dagli esiti degli accertamenti, in maniera informale, è stata comunicata proprio ai carabinieri.