fbpx

A Porto Empedocle, i Carabinieri, hanno denunciato un 28enne, disoccupato: aveva costruito una piattaforma in cemento armato di circa 32 mq con tanto di pareti e tetto a falde. I Carabinieri hanno accertato che l’opera è stata costruita senza alcuna autorizzazione o concessione edilizia e su di un suolo pubblico di proprietà del Comune. Durante i controlli si è scoperto inoltre che l’uomo deteneva illegalmente un’aquila fasciata. Rapace a rischio estinzione per cui considerata specie protetta. L’esemplare è stato affidato al personale faunistico venatorio del Comune di Cattolica Eraclea che dopo le cure provvederà alla liberazione. Il 28enne dovrà rispondere delle accuse di occupazione ed edificazione abusiva su suolo pubblico, realizzazione di opere edilizie in assenza di concessionedetenzione illegale di rapace di specie protetta in via di estinzione.