fbpx

La Procura generale di Palermo ha chiesto l’inasprimento delle pene inflitte in primo grado a due degli imputati del processo antimafia “Marna” e la condanna di un terzo che era stato assolto dal Tribunale di Agrigento. Alla sbarra ci sono siculianesi Roberto Renna, Calogero Bruno e Giuseppe Iacono. Per quest’ultimo il Pg ha chiesto la condanna a 10 anni di reclusione; per Calogero Bruno, condannato in primo grado a 5 anni di reclusione, è stata aumentata la richiesta di condanna a 13 anni di reclusione. Come del resto è stata aumentata la richiesta di pena per Roberto Renna, al quale la Procura chiede vengano inflitti 19 anni anziché 10. Il processo si sta celebrando dinanzi ai giudici della sezione penale della Corte d’Appello di Palermo.