fbpx

Si è concluso con riduzioni di pene il nuovo processo di secondo grado – dopo l’annullamento della Cassazione – nei confronti di 4 imputati coinvolti nel blitz antimafia “San Calogero” del luglio 2005. I giudici della Corte d’Appello di Palermo hanno condannato a 15 anni e 4 mesi Antonio Massimino, a 15 anni e 8 mesi Ignazio Massimino, a 7 anni e 6 mesi Antonio Camilleri e a 4 anni e 6 mesi Vincenzo Mendola, tutti di Agrigento. Già da tempo definitive le condanne inflitte a Giuseppe Sicilia 12 anni; Ignazio Sicilia 12 anni; Francesco Carduana 10 anni; Gregorio Lombardo 8 anni; Roberto Travali 8 anni; Martino Dino Vitello 8 anni; Andrea Cacciatore 2 anni; Salvatore Galvano 2 anni. Definitiva è anche l’assioluzione di Salvatore Pedalino.