Cronaca Favara mafia

Mafia. Tre milioni di euro di beni sequestrati a imprenditore di Favara

Mafia. Tre milioni di euro di beni sequestrati a imprenditore di Favara
Rate this post

Maxi sequestro di beni, del valolre complessivo di tre milioni di euro, della Direzione Investigativa Antimafia di Agrigento nei confronti dell’imprenditore Giuseppe Scariano 66 anni di Favara. Secondo gli inquirenti, l’uomo sarebbe affiliato alle cosche mafiose della Provincia per il quale, tramite gli appalti pubblici, avrebbe curato gli interessi della stessa criminalità organizzata. Le indagini della DIA, si sono avvalse anche delle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustiza, tra i quali quelle del racalmutese Maurizio Di Gati che avrebbe parlato degli interessi di cosa nostra nel settore degli appalti e nello specifico proprio del ruolo dell’imprenditore favarese.

Su proposta del direttore della sezione agrigentina della DIA, Roberto Cilona, il Tribunale ha disposto il sequestro di 25 terreni, 14 fabbricati, quote di proprietà in altri 26 terreni, 3 società, un conto corrente e una quota societaria in un consorzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *