Mancata partecipazione del comune al bando sull’illuminazione, botta e risposta

“Perchè Agrigento non ha partecipato?” E’ l’interrogativo che pone il consigliere comunale Gerlando Gibilaro sulla mancata partecipazione del comune al bando sulla illuminazione pubblica previsto nella misura 4.1.3 del Fondo Europeo per ridurre i consumi energetici e migliorare l’illuminazione di sviluppo regionale 2014/2020 destinato ai comuni siciliani. “Questa amministrazione- afferma Gibilaro- non sa che ancor oggi, molti cittadini che pur pagando la Tasi e gli altri tributi locali, non solo non hanno, il servizio della pubblica illuminazione ma ricevono servizi non adeguati agli standard europei.” Pronta la risposta dell’assessore Gabriella Battaglia: “Alla misura – spiega- non si partecipò in quanto l’ Amministrazione di cui Gibilaro era Assessore non ha portato a termine le procedure per la redazione del PAES, documento necessario per la partecipazione al bando.  Un avviso regionale del 2013 assegnava risorse al Comune di Agrigento per la redazione dello strumento. Non si ha il PAES in quanto l’Amministrazione dell’epoca inspiegabilmente non completava la procedura. Oggi questa Amministrazione sta, quindi, provvedendo a dotarsi di un piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima, che consentirà la partecipazione del Comune, ai prossimi bandi sull’efficientamento energetico”. E, a sua volta sulle dichiarazioni di Battaglia dice la sua il consigliere comunale del movimento 5 stelle, Marcella Carlisi. “L’attuale amministrazione- dice- dimentica di essere al governo da 3 anni e mezzo e di PAES in questi anni se ne è parlato più volte. Ne ho chiesto l’adozione, attraverso mozioni ed interrogazioni ma la speranza vera, dopo mille promesse degli assessori, è nata solo qualche giorno fa. Ho segnalato mesi fa all’amministrazione la presenza di un bando regionale che mette a disposizione fino a 500mila euro a fondo perduto per la ristrutturazione/costruzione di asili comunali. Il bando scade il mese prossimo ma gli uffici fanno sapere che non proporremo nessun progetto, nemmeno quello relativo all’asilo Esseneto chiuso da anni, perché nessuno si può occupare della progettazione. Sembra infatti- conclude Carlisi- che il nostro personale, non avendo usufruito dell’opportuno aggiornamento, non sia nella possibilità di fare simili progetti e quindi anche questi soldi andranno persi”.

E il presidente della commissione lavori pubblici del comune di Agrigento, William Giacolone , proprio sulla mancata partecipazione del Comune di Agrigento al Bando Regionale per ridurre i consumi energetici e migliorare l’illuminazione, annuncia che in settimana convocherà la commissione lavori pubblici “per analizzare il problema- afferma- e far luce sulle cause del perchè il Comune di Agrigento non è stato in condizioni di partecipare. E’ doveroso fare chiarezza e daremo ampio risalto alle risultanze dei lavori di commissione.”