Agrigento Cronaca

Cupa: raggiunto accordo tra La Galla e consorziati

Cupa: raggiunto accordo tra La Galla e consorziati
Rate this post

Ennesimo incontro stamattina tra i soci del polo universitario di Agrigento alla presenza del rettore dell’università di Palermo Roberto La Galla, nel tentativo di dare una svolta alla situazione che attanaglia il cupa che rischia di chiudere molti corsi di laurea, Ingegneria informatica e gestionale, servizio sociale e ad essere in bilico sono anche i corsi in beni culturali e archeologia. Nella sala Giunta del comune di Agrigento a confronto le richieste economiche da parte dell’Università degli Studi di Palermo, con cui tutti i soci del Cupa, stanno cercando di trovare un compromesso per evitare la chiusura dei corsi frequentata da tantissimi studenti agrigentini, in discussione il bilancio provvisiorio 2014. Le intenzioni del Polo Universitario di Palermo sono quelle di mantenere i corsi del Cupa di Agrigento e quindi con lo sforzo economico di tutti i consorziati rendere possibile l’esistenza del Cupa che conta più di 2000 iscritti, insomma gli enti locali devono contribuire economicamente in modo tangibile.

Il sindaco di Agrigento, socio del Consorzio, vuole mantenere i corsi ad Agrigento, ritenendoli fondamentali per un equo diritto allo studio per i ragazzi e un risparmio economico notevole per le famiglie agrigentine.

Intanto il Ministero dell’Istruzione ha spostato al 31 marzo la data ultima per decidere sul da farsi, un altro incontro è previsto tra 15 giorni per formalizzare quanto accordato oggi.