Agrigento Attualità comune Rifiuti

Marcella Carlisi: “rischi per la salute, soprattutto dei nervi, dei cittadini”.

Marcella Carlisi: “rischi per la salute, soprattutto dei nervi, dei cittadini”.
Rate this post

“Raccolta differenziata in città: ancora rischi per la salute, soprattutto dei nervi, dei cittadini”. A parlare è Marcella Carlisi, consigliere comunale di Agrigento del movimento 5 stelle, che denuncia , ancora una volta, lo stato di sporcizia in cui versa la città. “Gli operatori su strada ci vogliono- dice- non siamo a Treviso dove il clima, le strade ben asfaltate e i marciapiedi ben fatti  impediscono all’erba di crescere. La spazzatura che permane sulle strade finisce nelle caditoie: cosa succedere al prossimo temporale? Gli esercenti si lamentano e i turisti lasciano dei feedback che colpiscono al cuore un’economia turistica che cerca di sopravvivere, nonostante il mancato appoggio dei decisori politici che ne azzoppano lo sviluppo. Progettazione della differenziata pessima anche perchè: – il vetro viene prelevato la mattina del sabato, quando chi si gode il meritato riposo viene svegliato da una scarica di bottiglie e barattoli;Carta e cartone  permangono tutto il fine settimana davanti alcune utenze commerciali che chiudono il sabato; gli utenti devono trascinarsi pannolini e pannoloni fino alle isole ecologiche: eppure sarebbe il caso di raccoglierli con un almeno un turno infrasettimanale oltre all’indifferenziato. Il sistema è stato progettato al risparmio ed è prevista un’ulteriore riduzione degli operatori nel prossimo appalto, per indirizzo dell’amministrazione. Ad Agrigento, l’amministrazione dopo avere tagliato gli operatori ha trovato un unico modo per la raccolta della spazzatura nelle zone con minore densità abitativa: mettere dei cassonetti stradali senza presidio. Sono assaltati dal conferimento selvaggio e persino bruciati.”