Attualità Televisione

Mareme Cisse vince “Cuochi d’Italia”.

Mareme Cisse, chef che lavora ad Agrigento al ristorante “Ginger ” della cooperativa sociale Al Karub, è stata incoronata come il numero uno dell’edizione 2020 di “Cuochi d’Italia”. Mareme, nata in Senegal ed ora agrigentina, ha davvero sbaragliato la concorrenza. Mareme Cissè ha convinto i giudici di “Cuochi d’Italia”, il format in onda sul Tv8. L’ennesimo riconoscimento per la donna, un talento innato che mette d’accordo il palato di tutti, anche dei grandi chef stellati, giudici della trasmissione. Lo scorso mese di settembre Mareme aveva vinto il Campionato del mondo del cous cous a San Vito Lo Capo , appuntamento annuale considerato l’unica competizione che mette insieme Paesi di 4 continenti: quello africano, europeo, americano e asiatico, compresi anche Palestina e Israele. Mareme Cisse è impegnata, con la cooperativa Al Karub, in favore dell’inserimento lavorativo di donne e ragazzi stranieri rifugiati o in condizione di fragilità sociale.La senegalese ha portato la sua terra su un piatto che è stato applaudito. Mareme Cisse ha battuto la cucina cinese, vincendo con 36 punti. Un traguardo importante per la chef senegalese, l’ennesimo, di una carriera fatta di premi e grandi riconoscimenti. Mareme Cissè ha vinto, portando anche dentro al suo grande sorriso un po’ di Agrigento. La cuoca, infatti, ha tenuto incollati al televisore migliaia di agrigentini che hanno fatto il tifo per lei e per la sua cucina. La trasmissione è condotta dallo chef stellato Bruno Barbieri.