appello ARS Attualità

Matrimoni rinviati a causa del virus, Cna: “Voucher da 5 mila euro per confermare le date”

Matrimoni rinviati a causa del Coronavirus: in ginocchio il settore del wedding, che a marzo e aprile ha registrato un calo dei fatturati tra il 50 e il 100%.  E’ ormai compromessa una delle stagioni più importanti dell’anno e le prospettive per l’immediato futuro non sono rosee per fioristi, service, allestimenti, agenzie eventi, catering, noleggi, agenzie di viaggi, abiti sposa e cerimonia, catering, dimore, sale ricevimenti. La cna  propone un emendamento per salvare il salvabile all’interno della legge di Stabilità della Regione, all’esame dell’Ars.  Si tratta di un buono fino a 5mila euro, pari al 20% della spesa sostenuta dalle famiglie, da destinare alle coppie che confermeranno l’evento del matrimonio o dell’unione civile entro il 2020. Un gruppo di imprenditori e titolari di attività che operano nel territorio agrigentino, in questo particolare segmento produttivo, sono pronti a sostenere l’iniziativa. “Non possiamo che accogliere positivamente questo correttivo presentato dalla Cna – afferma Giuseppe Pane, operatore anche nel settore della moda sposa – . Si tratta di un provvedimento, qualora le istituzioni Politiche della Regione avessero la sensibilità di approvarlo, di grande rilevanza sociale con inevitabile ricaduta economica per le attività di riferimento.” Il presidente della Cna Francesco Di Natale e il segretario Claudio Spoto commentano:  “Ci auguriamo che questo, come gli altri emendamenti concepiti nell’interesse esclusivo di sostenere il comparto produttivo più in generale vengano accolti dall’assemblea regionale Siciliana”.