fbpx

Sonorità rock e testi poetici che raggiungono il cuore della gente.
C’è tutto questo nella musica di Max Gazzè che ieri sera ha incantato e divertito il numeroso pubblico presente in piazza Kennedy a Porto Empedocle.
Sul palco con il suo fedelissimo basso e 3 musicisti, con una scenografia semplice ma arricchita da manichini e l’ologramma di uno scheletro, Max Gazzè ha ripercorso i successi della sua carriera partendo dal brano che lo ha lanciato nel panorama musicale italiano: Vento D’estate.
E proprio quel vento d’estate che soffiava dal porto empedoclino ha risvegliato nell’artista romano le sue origini siciliane e precisamente di Scicli.
In un dialogo continuo con il pubblico Max Gazzè ha proposto gran parte dei successi dei suoi sette album e anche il successo sanremerse dello scorso anno Il Solito Sesso.
Tanti anche i brani del suo ultimo album che ha per titolo “quindi?” una domanda dai tanti risvolti.
Max Gazzè ha arricchito pertanto il calendario dell’estate empedoclina dopo, tra gli altri, Irene Fornaciari e Nina Zilli. Prossimo appuntamento Angelo Branduardi il 28 agosto.

Un pensiero su “Max Gazzè in concerto a Porto Empedocle”

I commenti sono chiusi.