fbpx

Leonardo Sciascia e Giacomo Gagliano, insieme, per “Mezzo secolo di teatro e letteratura del Novecento”, a Racalmuto.

Da sabato, infatti, ad arricchire la biblioteca della fondazione Sciascia, c’è anche la raccolta di Giacomo Gagliano, donata dalla figlia Maria Gabriella, e la cui esposizione è curata dal bibliotecario Salvatore Pedone. Gagliano, che fu redattore e critico letterario al giornale “L’Ora” di Palermo, al “Giornale di Sicilia” e poi capo servizio del giornale radio Rai. Tra la corrispondenza donata, anche lettere a Lui indirizzate dai protagonisti dell’epoca della storia letteraria, del teatro e della politica, tra cui lo scrittore racalmutese…(interv. Aldo Scimè).

Giornalista ostinato e corretto, nel corso dei bombardamenti su Palermo durante la seconda guerra mondiale, sfidò, pericoli gravissimi pur di assicurare alle tipografie de “L’Ora” e del “Giornale di Sicilia” la sopravvivenza delle ridotte pagine. Critico letterario e teatrale di fama nazionale, mostrò un grande attaccamento al teatro, di cui è rimasto famoso l’episodio del duello alla spada fra Giacomo Gagliano e il barone Pietro Sgadari di Lo Monaco.

Una serata, dunque, quella di sabato, ospitata dai saloni della Fondazione Sciascia di Racalmuto, in cui da protagonista ha fatto la conoscenza dell’attività letteraria e teatrale del Novecento in Sicilia.