Michele Sodano: “Sogniamo una mobilità evoluta e sostenibile”

“Con il Sindaco Ida Carmina e il Vicesindaco Salvatore Urso abbiamo mandato richiesta ufficiale protocollata ai Dirigenti di Trenitalia, all’Assessore e al Direttore Infrastrutture e Trasporti della Regione Sicilia, per riattivare la stazione ferroviaria di Porto Empedocle e avviare linee pendolari quotidiane tra il comune marittimo e Agrigento”. E’ quanto rende noto il deputato nazionale del movimento 5 stelle , l’agrigetino Michele Sodano che continua: “Sogniamo una mobilità sostenibile, evoluta, quei servizi essenziali per lo sviluppo del territorio e dei suoi cittadini che sono sempre mancati al Sud. Vogliamo che studenti, lavoratori, pensionati e turisti siano finalmente liberi di muoversi attraverso le Ferrovie.

La visione è ambiziosa: un trasporto che colleghi Porto Empedocle fino all’aeroporto di Palermo, passando per i paesi interni della nostra Sicilia. Abbiamo anche suggerito, ascoltando gli input dei cittadini, la possibilità di creare una fermata nei pressi dell’Ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento così da rendere più facile l’accesso alla struttura e ai servizi ospedalieri.

Non abbiamo dimenticato di sottolineare l’urgenza del collegamento Agrigento-Porto Empedocle alla luce della chiusura del Ponte Morandi che collegava i due comuni.

Siamo convinti di una risposta celere e fattiva da parte di Ferrovie dello Stato, che detiene il delicato compito di connettere i nostri territori. Da parte nostra promuoveremo campagne di comunicazione per incoraggiare i cittadini ad utilizzare il mezzo treno, una risorsa pubblica che non inquina, è alla portata di tutti e libera dalla necessità di mettersi al volante e trovare parcheggi.

Personalmente sono in ferie, ma c’è così tanto da fare nei nostri territori che è un piacere non fermarsi mai!”